CAMBIA LINGUA

PROPOSTA TREKKING 2009

CORDILLERA BLANCA IN PERU’

Periodo dal 19 al 13 luglio (indicativo)

per indicazioni Gigi Carminati presso sede GAP il venerdì sera

Cell. 335 7158274

Eventuali adesioni entro novembre p.v.

Alla ricerca delle flebili tracce della G.V.O.

Non so chi di voi abbia già percorso la Gran Via delle Orobie, lunga ben 130 km e che si sviluppa lungo la dorsale valtellinese delle Prealpi Orobie. Ebbene, io e Francesco, nei primi giorni di agosto, abbiamo tentato di affrontarne una parte, ma con scarsi risultati!
Tale sentiero attraversa le vallate più selvagge e solitarie delle Orobie ed ha l’inconveniente di avere pochissimi rifugi gestiti lungo il suo percorso; per questo motivo gli escursionisti più comuni sono poco invogliati ad intraprendere un’avventura di questo tipo…ad eccezione dei sottoscritti!
Qui non si può pretendere di transitare su mulattiere larghe e sicure, alla stregua delle nostre, ma bisogna adattarsi a ciò che la natura propone, e quando (spesso) il sentiero si perde, bisogna affidarsi all’istinto e all’esperienza, aggirando ogni ostacolo con l’ausilio di una vanga e di un tagliaerba che però non ci stanno nello zaino già stracarico!
La nostra avventura è cominciata all’Aprica e doveva terminare a Carona (Valle Brembana) 8 giorni dopo; invece, dopo due interminabili grandinate (la prima e più pericolosa dal Venerocolo al Tagliaferri con fulmini nei dintorni, la seconda dal Passo Caronella al Barbellino), il cambio di percorso a causa di tabelle di marcia errate (non fidatevi delle guide escursionistiche e soprattutto dei cartelli segnaletici lungo il sentiero !!), la concreta possibilità di imbatterci nella nebbia durante l’attraversamento del Ghiacciaio del Lupo nonché di trovare pioggia e persino nebbia lungo la testata della Val d’Arigna, cioè dove la GVO praticamente “bisogna inventarsela”, abbiamo deciso, a malincuore, di tirare i remi in barca e di concludere la camminata a Valbondione.
Tutto sommato è stata un’esperienza bella e costruttiva…chissà che un giorno non ci salti in mente di riprovarci…

Davide & Francesco


I protagonisti: 110 Kg in due! (quasi quasi gli zaini pesano più di noi)
Tramonto sul Disgrazia dal Rif. Valtellina

Il lago di Belviso e i nuvoloni sul Demignone: preludio alla grandine!

Il lago Nero in Val Belviso


La fatica sulle pietraie della Val Caronella


No comment !


Il meritato riposo al Rif. Consoli
L’ampia e soleggiata Val Cerviera
Ma si può attraversare la diga del Barbellino? Basta avere le giuste conoscenze…

Soddisfazione al rientro

Tifa anche tu per NANDO!!!

Sabato sera, grandissimo match…dal risultato che ai più appare scontato.
Fai pervenire il tuo incoraggiamento al nostro beniamino.
Aiutalo a fare gol a porta vuota…
Se vuoi essere un suo “friend”, lascia il tuo libero incitamento a Nando nei commenti di questo post…
Vai Nando!!!! Ma almeno dopo aver forato la rete non chiedere al portiere:
“Che cos’è per te l’alpinismo?”

5 EURO

Carlo devi 5 euro alla Paola e Marco…
xchè lo sai che ti voglio bene! :)

RIPASSONE NODI

Conosci questo oggetto e inodi che lo compongono? Allora forse hai bisogno di un RIPASSONE NODI

Ciao a tutti, ieri sera super pizzata in sede!!!
Nelle migliore tradizione di queste rimpatriate, al terminare della seconda birra pro-capite, sono partiti i progetti alpinistici da “gambe sotto il tavolo” uno su tutti lo scialpinismo in Norvegia, la Classica NE del Badile, la salita in invernale della Grigna per festeggiare i 100 anni di Cassin e via dicendo..l’unica e più fattibile per il momento ; ) risultata essere una “due giorni” di Ripasso dei Nodi: dopo un’intera stagione in giro legati e protetti alla “viva il parroco” forse è il caso di dare un’occhiata ai nodi utili in montagna

Questo “evento” verrebbe così organizzato:

Mercoledi 1 ottobre
Teoria in sede ore 21.00
(nodi principali e situazioni di utilizzo)

a seguire “lounge bar “, soft music e birrette per tutti.

Sabato 4 ottobre
Prove pratiche in cornagera
Legarsi, attrezzare soste, fare una doppia

a seguire “icecream” e “long drink” nel fantastico e trendyssimo scenario dell’altipiano di Selvino

La partecipazione è aperta a tutti, forti, non forti, principianti, esperti, senatori, grandi saggi, neo eletti, neocandidati, mamme con bambini, fondisti e milanesi (quest’ultimi previa autorizzazione del comitato organizzatore).

Accorrete numerosi!!

An Ordered List Post

Nulla sagittis convallis arcu. Sed sed nunc. Curabitur consequat. Quisque metus enim, venenatis fermentum, mollis in, porta et, nibh. Duis vulputate elit in elit. Mauris dictum libero id justo. Fusce in est. Sed nec diam. Pellentesque habitant morbi tristique senectus et netus et malesuada fames ac turpis egestas. Quisque semper nibh eget nibh. Sed tempor. Fusce erat.

An Ordered List

  1. Vestibulum in mauris semper tortor interdum ultrices.
  2. Sed vel lorem et justo laoreet bibendum. Donec dictum.
  3. Etiam massa libero, lacinia at, commodo in, tincidunt a, purus.
  4. Praesent volutpat eros quis enim blandit tincidunt.
  5. Aenean eu libero nec lectus ultricies laoreet. Donec rutrum, nisi vel egestas ultrices, ipsum urna sagittis libero, vitae vestibulum dui dolor vel velit.

A Simple Text Post

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Sed eleifend urna eu sapien. Quisque posuere nunc eu massa. Praesent bibendum lorem non leo. Morbi volutpat, urna eu fermentum rutrum, ligula lacus interdum mauris, ac pulvinar libero pede a enim. Etiam commodo malesuada ante. Donec nec ligula. Curabitur mollis semper diam.

 

Continue reading

…MI PRESENTO…

Ciao a tutti
Mi chiamo Davide Bendotti, ho 29 anni, abito a Bergamo, e sono stato invitato a partecipare, ormai da un anno a questa parte, al vostro blog, nonostante non faccia parte del G.A.P.
Qualcuno di voi già mi conosce…anche di vista…vi ricordate i due estranei al Cancervo l’anno scorso? Ero proprio io, insieme all’amico Francesco.
La nostra attività escursionistica non è di sicuro comparabile con la vostra, molto più intensa e impegnativa. Comunque io e Francesco ci divertiamo a percorrere in lungo e in largo le nostre Orobie, che in alcuni casi nascondono dei posti magnifici, fuori dalla portata dei trafficatissimi alberghi – rifugi; inoltre io mi diletto, in assoluto stile “freelance”, a divorare l’asfalto delle salite più impegnative con la bicicletta (Colli di S. Fermo, Altino, S.Giovanni delle Formiche, S. Antonio Abbandonato, Passo S. Marco, Piani dell’Avaro, Valcava, Gavia, Presolana, Vivione, Ghisallo, rif .Calvi, rif. Longo, etc.).
Visto che sono nuovo, vi propongo sotto forma di foto le attività che mi tengono occupato nelle giornate di svago, ovvero le sopraccitate escursioni e pedalate.
Inoltre propongo una breve galleria fotografica inerente alcune delle mie escursioni del 2008.

A presto

Davide

Magie invernali alla Malga alta dei Campelli

Fioriture di Crocus al rifugio Alpecorte

I panorami infiniti dal M. Guglielmo

La pineta sopra la Ripa Alta di Gromo

Lago Marcio….proprio come in Canada