CAMBIA LINGUA

Escursionismo invernale

Fino a due anni fa per me la parola inverno significava solamente freddo, noia, staticità.
Poi, ad un certo punto, ho cominciato per caso a frequentare la montagna anche in versione winter…e che soddisfazioni!!!
Mi devo proprio ricredere perché è bellissimo entrare in contatto con questi scenari, si respira tranquillità, silenzio e soprattutto divertimento…altro che noia!
Con le ciaspole, poi, si riesce ad andare ovunque, e con un po’ di testa si riescono ad organizzare anche delle belle gite in compagnia.
Oggi propongo una serie di fotografie scattate dalla zona dei Canti, sopra Fuipiano. Panorami superbi, dal Golem al Rosa passando per il Diavolo di Tenda e il Legnone, e soprattutto buona compagnia (…di sbandati…) alla ricerca dei finti sepolti con l’ARVA!!
Davide


Come si presentava il Resegone alle 8 di mattina


Una fase della salita verso i Canti


La Val Taleggio dalla vetta dei Canti


Il gruppo stremato dopo le manovre ARVA…aspettando il brindisi finale!

A volte succede

A volte succede che la macchina fotografica sia sprovvista di memoria, dimenticata a casa. E allora le immagini lasciano spazio alle parole.
Domenica giornata bruttina, freddo-umida con un fastidioso vento teso. La meta il Sasna. L’inverno ha senso anche quando si esprime nelle giornate grigie e nuvolose di domenica. Le cime più alte sono coperte dalle nubi, cerco più volte con lo sguardo la presolana, ma non appare mai. In giornate così si apprezza l’inverno, si percepisce l’inverno. Poca gente in giro e pochi rumori. Si apprezzano anche i compagni di salita e basta una stretta di mano in vetta per dirsi tutto senza dirsi niente.

Boniprati Ski Adventure 2009

Questo è il sedicesimo anno che si svolge, in località Boniprati (Valli Giudicarie – TN), un raduno scialpinistico dal contenuto decisamente accattivante, sia per la bellezza del luogo e delle vallate circostanti, sia per il divertimento a cui nessun appassionato degli sport invernali rinuncerebbe.
Da qualche tempo la manifestazione (tengo a precisare non agonistica) si è avvicinata anche alle esigenze di chi, come me, non scia, introducendo un ulteriore percorso dedicato ai ciaspolatori.
Ed ecco che domenica 11 gennaio si sono riversate centinaia di persone sui due tracciati, lasciando le loro tracce su ben 895 m di dislivello di neve fresca.
Il fine settimana è cominciato alla grande: i preparativi, la tanto attesa partenza per questa nuova esperienza e poi…pronti via…giù per Brescia, poi per Salò, quindi la Val Sabbia fino al lago d’Idro illuminato da una Luna spettacolare. Il viaggio termina con l’erta finale, dove ci aspetta una bellissima sorpresa: un grazioso esemplare di cerbiatto ci attraversa la strada, lasciandoci a bocca aperta!
Dopo il pernottamento al Rif. Lupi di Toscana, in compagnia di circa 15 amici, le strade si sono divise: chi si è dedicato a far divertire i nipotini sull’altopiano, chi invece ha aderito all’iniziativa seguendo il percorso di scialpinismo piuttosto che quello delle racchette da neve.
La discesa è stata stupenda, come del resto la salita, e la soddisfazione di sprofondare per 50 centimetri di neve fresca, fare qualche ruzzolone e far scivolare nei pendii più ripidi le ciaspole a mò di sci è stata tantissima!
Direi anche che abbiamo proprio azzeccato la giornata giusta!!

Alla prossima
Davide

Il piccolo altopiano di Boniprati

Alla partenza
Neve, neve e solo neve

Il secondo ristoro con il gruppo del Brenta sullo sfondo

In vetta, alle mie spalle la Valle di Daone

Fotografia da cartolina

Complimenti!!

Noto con piacere che domenica ervate un bel gruppo,ma sopratutto tanti nuovi giovani che han dimostrato tenacia e tanta volontà di continuare con questo sport…. Bene!
Noi purtroppo non siam potuti venire ma contiamo di esserci per le prossime uscite.
Di seguito alcune foto della scappatella di sabato mattina al Sasna

Pericolosi accumuli sopra di noi
Panorama poco prima della vetta verso Presolana,Ferrante,Barbarossa, Vigna Vaga
Panorama di vetta verso Nord

VIDEO DI DISCESA

Raduno Scialpinistico…buon 2009!

Ciao ecco un po’ di immagini del raduno scialpinistico! La giornata è stata divertente ottima la presenza dei partecipanti, ben 20! Gruppo praticamente compatto dall’inizio alla fine…beh chiaro non c’è stata bagarre, ma è stata una serena pascolata…panorama dalla vetta spettacolare….M. Rosa, Grigne, M Disgrazia…appeninni pianura e inceneritore di calusco incluso…in discesa il gruppo si è sfilacciato, ma il muro iniziale è stato veramente divertente…

Buon 2009 e buona attività a tutti!

Prime luci su Brumano

Partenza

Giochi di luce tra i rami

Salendo tra gli alberi

Prime baite e primo sole

Magie invernali

In gruppo

Ma non si doveva risalire fin qui?

Ultimo strappo

Eccoci sbucare alla selletta verso la provincia di Lecco..

Ultime inversioni

La vetta!

Lecco…e sullo sfondo il Rosa

Foto di Gruppo …Belli come il Sole!!!!

Ciao Raduno Scialpinistico!

Ciao a tutti ragazzi, mi scuso per la prolungata assenza, ma è un periodo incasinato…

cmq…domenica c’è il raduno scialpinistico!!! Se fate un salto stasera in sede organizziamo ora e partenza….vi aspetto…ciao

p.s assenza non significa che non sono andato in giro…. ;)

ciao

Ricominciamo…

Innanzitutto buon anno a tutti!!

Dopo svariate cene e parecchi panettoni rieccoci finalmente con le immagini di alcune delle ultime gite. Unico obbiettivo: camminare,camminare, camminare per ritrovare la forma….

P.S: obbiettivo non ancora raggiunto…

Monte Vaccaro

in discesa sui pendii finali

Piz di Olda (Malonno)
Salendo nel bosco

Pausa degli scalatori per far rientrare il gruppo dei velocisti

Dopo 1000 metri di dislivello…. la cima è ancora lontana…

Antonio e Paola in salita

Monte Toro
Carlo, Michi e Paola

Di chi sono le 3 ombre?!

Manovre strane in salitaLa pala finale“Gianino il mago del giardino”

numeri in discesa

Capodanno in Val Pusteria

Tornati da Dobbiaco, eccovi qualche foto…

Sullo sfondo le Tre Cime di Lavaredo (foto scattata dal rifugio durante la discesa dal Corno di Fana)

Mario, Giulia, Luca e Ada in vetta al Monte Specie, sopra Prato Piazza


Le Tre Cime di Lavaredo dalla vetta del Monte Specie

Le Tre Cime di Lavaredo dal Sasso di Sesto

Monte Pora by Night

assieme allo zio e a suo cognato venerdi sera abbiamo fatto un giro al Pora, monte tanto brutto di giorno quanto bello di notte.
Questa uscita è stata la mia prima notturna: bellisssima la salita un pò più difficoltosa la discesa con la frontalina, ma nel contesto è stata un esperienza esaltante.

il cognato di Dario

mio zio Dario si prepara alla discesaio che gioco allo sciatore vero