CAMBIA LINGUA

Scalare

Quello che fai a Capodanno, fai tutto l’anno..

Iniziai il 2015 con la testa nella montagna, definire obiettivi, traguardi, allenamenti, punti di riferimento e stimoli per incanalare le energie nella direzione voluta: scalare e godere la montagna con consapevolezza e maturità.

E’ stato, appunto, un anno in cui ho dedicato molto alla montagna, riuscendo ad ottenere soddisfazioni, che arrivano non sono dalle vette raggiunte ma anche da legami con compagni di cordata e non che nascono, crescono e si rafforzano.

In tutto questo andare a scalare c’è una grossa componente mentale che ti permette di alzarti alle sei del sabato mattina per andare a faticare, rinunciare a bagordi e serate mondane, sentirti a tuo agio quando l’ultimo rinvio è sotto di qualche metro, provare serenità all’uscita delle difficoltà ed intravedere la via di casa. Mi sono chiesto il perchè scalo e come sia possibile riuscire ad incanalare così tanta energia e passione per questa cosa che non porta a premi o vittorie ma piuttosto al raggiungimento di uno stato d’animo; un perchè lo si può trovare nelle parole di Alessandro Lamberti (Jollypower).

Continue reading

L’è issè e basta!

Anche oggi una bella cavalcata in cresta (con tracce di evidenti cornici da vento alte più di sei metri!) sulle cime sopra Zambla: Cima Camplano, Cimetto, Cima Foppazzi, M. Grem, in un ambiente surreale, rilassante e soprattutto di stagione!

Mi raccomando credeteci, vedrete che caretàde de nìf tra quìndes dè!!!!!!

Davide

Continue reading

Buon Natale Presolana!!!

In questi giorni di scambi d’auguri è un dovere portarli a chi ti sta più a cuore, così oggi siamo saliti in vetta alla Presolana Occidentale per portare anche lì il nostro “Buon Natale”…
L’inverno, che domani arriverà da calendario, non si vede ancora e il cielo limpido, le rocce calde e l’aria frizzante ci hanno ricordato quello che con semplicità cerchiamo in montagna, lasciando pigrizia, umidità e grigiore (e scarpe da running….) a casa.
Ed in tempo di regali ricordiamo la frase che ci ha lasciato Silva Vidal: “… perchè ogni vetta è un bel regalo”, anche e soprattutto questa, raggiunta tante volte, con il pensiero agli amici che ieri sera abbiamo ricordato insieme ….
Dai che prima o poi la neve arriverà anche quest’anno: nel frattempo a tutti e per tutti un Natale Buono!!!!
Chiara e Marco

ps l’immagine naturalmente non è di oggi, ma è propiziatoria per le prossime settimane…

Foliage in Val di Fassa

Prima del grande freddo la natura si trasforma e ci regala dei colori che rendono posti, già fantastici per gli appasionati di montagna, veramente magici.
Grazie al nostro amico Giuseppe, amante della natura, abbiamo scoperto sentieri e punti ottimali per inquadrature da cartolina. Questo è il risultato!

Continue reading

Settembre, andiamo è tempo di …

Così al termine della stagione estiva, con la prima neve che imbianca la Presolana, mi trovo a pubblicare qualcosa dell’estate…

IMG_9291

 

e la prima immagine è quella del “quattromila” estivo, il Bishorn, nelle Alpi Svizzere che qui si alza alle spalle di Chiara, una delle “dames” della nostra compagnia che lo hanno salito a luglio nella classica gita d’alta quota del GAP… Continue reading

(A)ccidental Alps

Ormai lo sapete, voi frequentatori dei Monti Pallidi, che io preferisco regioni più selvagge e poco affollate per divertirmi e “rilassarmi”. E così, accidenalmente, mi ritrovo sulle montagne tra Italia e Francia, e più precisamente in Val di Susa e nella Vallèe de Maurienne, per scorrazzare e tribolare un pò con la mia bici. Accidenti che vacanze!

Davide

Continue reading

Ferrata “Sentiero dei fiori”

In un luglio che così caldo, non si vedeva da anni, abbiamo rischiato di prendere l’unico giorno di brutto tempo, il ritrovo al piazzale Caslini sembrava non lasciarci molte speranze ma come si dice, “la fortuna aiuta gli audaci” e così decidiamo di metterci in viaggio verso il Passo del Tonale.

Il gruppo era numeroso, con alcune new entry, Lorenzo Simone Alessandro e Veronica che hanno deciso di unirsi al gruppo.

Arrivati al Tonale la giochiamo sporca prendendo la funivia che ci porta in cima alla pista Paradiso, già da questo punto si capiva che la giornata sarebbe stata fantastica dato che il cielo cominciava ad aprirsi. Camminiamo circa un’oretta e mezza prima di arrivare al passo del Castellaccio dove resti di filo spinato ci ricordano che questo è soprattutto un luogo del ricordo, ricordo di violenze e fatiche.

Poco sopra il passo inizia la ferrata vera e propria, non una ferrata particolarmente impegnativa ma sicuramente dai panorami mozzafiato con i bellissimi ponti tibetani e qualche galleria qua e la.

Arrivati alla capanna “Amici della montagna”, già bivacco “Faustinelli”, prendiamo un te caldo, scattiamo qualche  foto di gruppo e poi iniziamo la discesa.

Decidiamo di effettuare una deviazione per evitare di fare tutto il ghiacciaio del Presena, sempre su via ferrata, ma qui la difficoltà inizia a salire anche se, per fortuna,        non è niente di esagerato.

Arrivati in fondo calziamo comunque i ramponi per attraversare un piccolo nevaio, raggiungiamo di nuovo la cabinovia e ci scoliamo una meritata radler.

Continue reading

Buongiorno Marmotta!

Ieri, per sfuggire all’afa cittadina, ci siamo diretti verso il Rifugio Olmo ai piedi della Presolana di Castione. Il sentiero è stato per buona parte fresco e gradevole, fino a quando di fronte a noi si è aperta la radura e siamo arrivati al varco tra le montagne sotto il sole a picco, arsi dalla
caldazza di quest’estate che è partita con il botto. Stà di fatto che per sfuggirle abbiamo acelerato il passo e abbiamo raggiunto il rifugio prima del previsto.

Continue reading