CAMBIA LINGUA

Gran Trail Orobie 2018 – La prima volta del GAP

Il GTO da ormai qualche anno si è affermato come appuntamento fisso tra gli appassionati della corsa in montagna. Con i suoi 73 km e circa 4200 m di dislivello è diventata tra le manifestazioni dell’ambito Outdoor, una delle più importanti e seguite della Provincia di Bergamo.

Questa disciplina è dilagata anche tra gli amici e quindi dopo averli visti allenarsi tutto l’anno con totale dedizione, mi è venuto quasi naturale offrirmi per fare da supporto nei posti tappa, sacrificando un week end di salite personali per fare il tifo a bordo sentiero e fornire l’assistenza materiale e mentale durante le fasi della corsa.

Quest’anno inoltre c’è un motivo in più…dopo un percorso iniziato a fine inverno, anche nel GAP si è costituito un gruppo di Trail Running e alcuni dei nostri Soci e amici erano presenti in gara. Con l’immancabile spirito di Gruppo che ci contraddistingue, praticamente senza neanche senza metterci d’accordo, dal passo Gemelli, alle baite di Grem, passando per Zambla, Selvino e all’arrivo a Bergamo, numerosi Soci Gap erano in attesa a bordo sentiero del passaggio degli altri Soci in Gara.

Filippo in gara incitato da Marco e Chiara

Filippo in gara incitato da Marco e Chiara

Il mio GTO da sherpa inizia al Passo di Zambla, risalito con la fidata Vespa e Franci, compagna di questa lunga giornata di attesa. Il compito dello sherpa in fondo è abbastanza semplice. Portare lo zaino preparato dal suo Runner, con i materiali di ricambio, farsi trovare all’orario prestabilito al posto tappa ed essere a disposizione. Noi di zaini ne avevamo due, quello di Mauro e Chiara ed anche se alla fine è un lavoro semplice eravamo nervosi per la responsabilità.

A Zambla ci posizioniamo nell’area predisposta giusto poco prima che arrivino i big…vedo arrivare qualche alieno dell’ultra trail (140 km) alcuni hanno sguardi assenti e stravolti dopo 100 km di gara, altri hanno addirittura voglia di scherzare. Fisici asciutti, tirati…io non so se questa gente si allena nel tempo libero o sono professionisti, ma di certo sono atleti.. nel senso più nobile del termine.

Poco dopo arriva Luca Carrara, amico che conosciamo bene e vincitore della precedente edizione del GTO…è in testa e si ferma giusto per un bicchiere d’acqua..nel volto la concentrazione…gli avversari sono addosso staccati di qualche minuto. Lo seguo un momento a bordo sentiero incitandolo….solo qualche secondo perchè vola via leggero ed impalpabile…

Luca poco prima di Zambla

Luca poco prima di Zambla

Dopo una oretta abbondante di relax, dalle vedette che stanno prima di noi sul percorso arrivano via wapp le posizioni dei nostri …ci siamo!

Mauro in azione insegue un concorrente

Mauro in azione insegue un concorrente

Chiara nei pressi della Baita Grem

Chiara nei pressi della Baita Grem

Quando arrivano ci facciamo trovare pronti, Mauro è fresco, ma è tirato per la tensione della gara ed un fastidio alla schiena si idrata mangia e riparte….poi arriva Chiara..ha cenni di crampi il caldo le sta giocando un brutto scherzo..cerco di incoraggiarli ..”gestisciti sull’Alben”, “dai che se tra i primi”..”bevi e non forzare”…sembro un mister navigato, ma in realtà di corsa in montagna non ne so nulla. Chiara trova anche il tempo di cazziarmi perchè le dò la posizione in classifica sbagliata. E’ gara vera e ci tengono tantissimo.

Mauro al ristoro

Mauro al ristoro

Sherpa Francesca e Chiara

Sherpa Francesca e Chiara

Ci spostiamo dall’area ristoro e sotto il gonfiabile del passo, troviamo tantissime persone ad incitare i loro beniamini…in gara papà, figli, fratelli, fidanzate o mariti..per tutti un applauso, una pacca, un “cinque” dato al volo… aspettiamo l’arrivo di Filippo ed Enrico, tifo e sostegno anche per loro, nel frattempo vedo in gara altra gente di Scanzo, amici di amici, gente di cui avevo perso le tracce …il mondo della montagna orobica sembra essersi dato appuntamento al GTO…è davvero una bella festa.

Enrico al Passo di Zambla

Enrico al Passo di Zambla

Ripartiamo in Vespa alla volta di Selvino..qui abbiamo tempo di mangiarci una piadina e aspettare di nuovo i nostri runners. Non abbiamo riferimenti sul percorso e ci affidiamo alla tecnologia consultando i parziali sul sito della gara..sono passati tutti all’Alben,  sono al Roccolo!? dove sono? Mauro è al Poieto! In breve tempo arrivano sgranati di qualche decina di minuti a Selvino..la gara lunga da sensazioni contrastanti…Mauro sempre concentrato, non si riesce a strappargli un sorriso..Chiara si è ripresa ed è carichissima, Enrico trova  il tempo di scherzare e Filippo di farsi una birretta, che di sali e barrette ne ha piene le scatole. Nel frattempo ci giunge la notizia che anche quest’anno Luca ha vinto. Grande notizia!

Pausa birretta a Selvino

Pausa birretta a Selvino

Luca Carrara, si aggiudica per il secondo anno consecutivo il GTO

Luca Carrara, si aggiudica per il secondo anno consecutivo il GTO

A Selvino altre facce, altra gente altri amici..grosse nuvole che minacciano pioggia ci fanno ripartire verso Bergamo di fretta e con il brivido di prendere l’acqua ..ma ci va bene. In Piazza Vecchia ci raggiungono gli altri amici per festeggiare i nostri atleti…qui l’attesa si fa snervante…lo speaker annuncia gli atleti, ma i nostri non compaiono..poi finalmente eccoli!

img-20180729-wa0006 img-20180729-wa0005 img-20180729-wa0004

Ultimi metri..è fatta!

Ultimi metri..è fatta!

Mauro soddisfatto all'arrivo

Mauro soddisfatto all’arrivo

Emozionati, stanchi, felici chissà cosa gli passa per la testa tagliato il traguardo ..prendono fiato, ci vedono ci salutano ci ringraziano..ci sentiamo parte della loro impresa….vederli arrivare così..semplicemente stravolti e sorridenti..fa quasi venire voglia di mettersi in gioco e di provarla quella sensazione.

mde

“Il GTO è un viaggio che inizia nel momento in cui incominci a prepararlo” secondo il nostro Socio Davide Alborghetti.

Tanti nostri Soci e Amici quest’anno lo hanno percorso e a loro vanno i nostri complimenti!

Chissà che a qualcun altro di noi non venga voglia di intraprenderlo!

Nando

foto: Fabio Savoldi, Gianluca Paravisi, Fernando Bellotti, Ada Benigni

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>