CAMBIA LINGUA
LO STATUTO

Art. 1 - Costituzione e Sede - Il Gruppo Alpinistico Presolana di Scanzorosciate, GAP, attivo ed operante sul territorio di Scanzorosciate dal 2 dicembre 1967, si costituisce in Associazione di promozione sociale senza scopo di lucro. Il GAP ha sede nel Comune di Scanzorosciate, in via Antonio Galimberti 12/B. E' retto dal presente Statuto in ottemperanza e nei limiti di quanto stabilito dalla Legge Regionale n° 28/96 e dalle norme generali dell'ordinamento giuridico italiano. Il Consiglio Direttivo, con una sua deliberazione, può trasferire la sede nell'ambito dello stesso comune. I contenuti e la struttura del GAP sono ispirati a principi di solidarietà, trasparenza e democrazia che consentono l'effettiva partecipazione dei Soci alla vita dell'Associazione stessa. La durata del GAP è illimitata.

Art. 2 - Finalità - Il GAP senza fini di lucro né diretto né indiretto e con l'azione diretta, personale e gratuita dei propri aderenti, opera nel settore: attività sportiva in montagna, tutela e valorizzazione della natura e dell'ambiente montano. Il GAP ha lo scopo di: promuovere l’aggregazione degli appassionati della montagna; promuovere l’alpinismo e gli sport di montagna in ogni loro manifestazione; promuovere lo studio e la conoscenza delle montagne e la difesa del loro ambiente, specialmente quelle poste nella sua sfera di influenza, incrementandone la frequentazione da parte degli appassionati. Il GAP per perseguire le predette finalità opera mediante l'attuazione di propri autonomi progetti, oppure l’adesione a progetti di Enti e Associazioni che siano in armonia con le finalità dell'Associazione stessa, avvalendosi in modo determinante e prevalente delle prestazioni degli Associati che offrono gratuitamente proprie competenze e abilità professionali. Il GAP può partecipare, aderire e collaborare con altri Enti e Associazione aventi finalità affini, simili od utili alle proprie.

Art. 3 - Attività - Il GAP si propone di svolgere le seguenti attività senza fini di lucro: provvede alla sede sociale; cura l’archivio bibliografico, cartografico, fotografico e video; costituisce una dotazione di materiale alpinistico; organizza corsi, manifestazioni ed escursioni collettive invernali ed estive e favorisce quelle le individuali; organizza attività culturali in linea con le finalità dell’associazione; promuove ogni altra attività che a giudizio del Consiglio Direttivo corrisponda alle finalità dell’Associazione. Il GAP può svolgere attività commerciali e produttive marginali, nei modi e nei limiti della normativa vigente, in linea con le finalità del GAP stesso.

Art. 4 - I Soci - Possono aderire al GAP tutte le persone, uomini e donne, i quali ne condividono le finalità istituzionali e gli scopi associativi e sono mosse da spirito di solidarietà, nella tutela dei diritti inviolabili della persona. Sono aderenti al GAP in qualità di Soci Ordinari: coloro che hanno sottoscritto l'Atto di Costituzione e il presente Statuto e coloro che ne fanno richiesta e la cui domanda viene accolta dal Consiglio Direttivo. L’assemblea dei soci può nominare, su proposta del Consiglio Direttivo, Soci Onorari quelle persone che hanno fornito un particolare contributo alla vita del GAP stesso. Il Soci del GAP non hanno diritto ad alcun compenso per l'attività prestata se non al rimborso delle spese effettivamente sostenute, nei limiti di quanto disposto dal Regolamento interno. I Soci sono obbligati: a versare la quota associativa annuale, nell’importo e con le modalità fissate dal Consiglio Direttivo; a osservare le norme del presente Statuto, le deliberazioni e i regolamenti adottati dagli Organi Sociali; a svolgere le attività preventivamente concordate; a mantenere un comportamento conforme alle finalità dell'Associazione. I Soci hanno il diritto di: partecipare alle Assemblee, se maggiorenni, di votare direttamente o per delega; eleggere le Cariche Associative; conoscere i programmi con i quali l'Associazione intende attuare gli scopi sociali; partecipare alle attività promosse dall'Associazione; dare le dimissioni, in qualsiasi momento, previa comunicazione scritta al Consiglio Direttivo; proporre progetti ed iniziative da sottoporre al Consiglio Direttivo; consultare, previa richiesta, gli Atti ed i Registri dell’Associazione. Ogni Socio maggiore di età, in regola con il versamento della quota associativa annuale, ha diritto ad un voto per l'approvazione del bilancio, per le modificazioni dello Statuto, per la nomina degli Organi Direttivi dell'Associazione e su altre decisioni su cui è richiesto il voto. Ogni Socio maggiore di età può rappresentare per delega scritta un solo associato. E’ vietato il voto per delega per la nomina degli Organi Direttivi dell’Associazione. Il voto, nei modi e nei limiti stabiliti, può essere espresso anche per lettera scritta. La perdita della qualifica di Socio e la conseguente esclusione dall'Associazione avviene: per mancato versamento della quota associativa annuale; per gravi fatti a carico del Socio, per inadempienze, per comportamenti contrastanti con le finalità dell'Associazione, con delibera del Consiglio Direttivo e conseguente ratifica dell'Assemblea. Tale provvedimento dovrà essere accompagnato da motivazioni che saranno sottoposte all'Assemblea. Il Socio soggetto ad esclusione può sostenere un contraddittorio di fronte all'Assemblea dei soci o ad altro Organo che non sia il Consiglio Direttivo. Il numero dei Soci è illimitato. Ogni Socio deve essere registrato su apposito Registro Soci, redatto dal Segretario dell’Associazione.

Art. 5 - Gli Organi del GAP - Sono Organi del GAP: l'Assemblea dei Soci, il Consiglio Direttivo, il Presidente. Può essere istituito: il Collegio dei Revisori dei conti. Tutte le cariche associative sono elettive e gratuite ed hanno durata di 3 (tre) anni.

Art. 6 - L 'Assemblea- L’assemblea è composta da tutti i Soci Ordinari del GAP che sono in regola con il pagamento della quota associativa annuale e dai Soci Onorari. E' presieduta dal Presidente del GAP ed è convocata dal Consiglio Direttivo. L'Assemblea è convocata in seduta ordinaria almeno una volta all'anno per l'approvazione del bilancio preventivo e consuntivo e, comunque, tutte le volte che se ne ravvisa la necessità, o su richiesta del Consiglio Direttivo stesso o di almeno un decimo degli associati aventi diritto al voto. E' convocata dal Consiglio Direttivo in seduta straordinaria per le modifiche dell'Atto Costitutivo e del presente Statuto, nonché per lo scioglimento del GAP stesso. L'ordine del giorno e la convocazione delle assemblee devono pervenire, per iscritto ai Soci almeno quindici giorni prima della data prevista, o con avviso affisso presso la sede del GAP. L'Assemblea ordinaria è valida in prima convocazione con la presenza di almeno metà dei Soci in regola con il pagamento della quota associativa. In seconda convocazione l'Assemblea è validamente costituita e delibera a maggioranza qualunque sia il numero dei presenti. Tra la prima e la seconda convocazione deve trascorrere almeno un’ora. Nelle deliberazioni di approvazione del bilancio e in quelle che riguardano la loro responsabilità gli amministratori (Consiglio Direttivo) non hanno diritto di voto. Sono di competenza dell'Assemblea ordinaria: deliberare sui principi e sugli indirizzi generali dell’associazione; approvare eventuali Regolamenti interni; approvare il bilancio preventivo; discutere ed approvare la relazione di attività ed il bilancio consuntivo dell'anno precedente; ratificare i provvedimenti di competenza della stessa, adottati dal Consiglio Direttivo per motivi d'urgenza; ratificare collaborazioni, accordi, convenzioni con enti o associazioni con scopi similari, affini od utili ai propri; esaminare e risolvere in via definitiva ogni controversia interna al GAP. L’Assemblea straordinaria è validamente costituita con la presenza di almeno tre quarti dei Soci in regola con il pagamento della quota associativa. Compiti dell'Assemblea straordinaria sono: la modifica o la variazione del presente Statuto; lo scioglimento e la liquidazione del GAP. Le discussioni e le deliberazioni dell'Assemblea sono riassunte in un verbale redatto dal Segretario del Gruppo e sottoscritto dal Presidente. Il verbale è tenuto, a cura del Segretario, nella sede del GAP ed ogni Socio ha diritto di consultarlo (Registro delle Riunioni dell‘Assemblea). 

Art. 7 - Il Consiglio Direttivo - Il Consiglio Direttivo è composto da un minimo di sette ad un massimo di quindici componenti, eletti tra i Soci del GAP. Resta in carica tre anni e i suoi componenti possono essere rieletti. Nella sua prima riunione elegge nel proprio interno il Presidente, il Vice Presidente, il Segretario e il Tesoriere e affida incarichi agli altri componenti. Il Consiglio si riunisce su convocazione scritta del Presidente, almeno una volta ogni tre mesi. L'avviso di convocazione, con l'ordine del giorno degli argomenti da trattare, dovrà essere inviato ai Consiglieri almeno tre giorni prima della riunione o affisso presso la sede del GAP. Le riunioni sono valide quando è presente la maggioranza dei suoi componenti. Delle deliberazioni del Consiglio deve essere redatto dal Segretario apposito verbale (Registro delle Riunioni del Consiglio Direttivo). Il Consiglio Direttivo: svolge le attività esecutive del GAP; esercita, in qualità di organo collegiale, tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione per il raggiungimento delle finalità dell'Associazione; può emanare Regolamenti e norme interne nell'ambito del presente Statuto; sottopone all'approvazione dell'Assemblea il Bilancio preventivo e il bilancio consuntivo; fissa l’importo e le modalità della quota associativa annuale; istituisce gruppi di lavoro o Commissioni per organizzare specifiche attività. Il consigliere che senza giustificato motivo non partecipa a tre sedute consecutive del consiglio decade dalla carica. In caso di dimissioni di un membro del Consiglio Direttivo, questo verrà sostituito in base al punteggio ottenuto nelle votazioni dell’assemblea per l’elezione del Consiglio Direttivo.

Art. 8 - Il Presidente - Il Presidente del GAP è eletto dal Consiglio Direttivo, tra i suoi componenti, a maggioranza di voti e dura in carica per il periodo di tre anni e può essere rieletto. Ha la firma e la rappresentanza sociale e legale del GAP nei confronti di terzi in giudizio. Il Presidente rappresenta il GAP e compie tutti gli atti che impegnano il GAP stesso, presiede l'Assemblea e il Consiglio Direttivo, cura l'ordinato svolgimento dei lavori e sottoscrive il verbale dell'Assemblea. E' autorizzato ad eseguire incassi e accettare donazioni di ogni natura ed a qualsiasi titolo da Pubbliche Amministrazioni, Enti e privati, rilasciando quietanze liberatorie. In caso di assenza, di impedimento o di cessazione, il Presidente è sostituito dal Vice Presidente. In caso di necessità e di urgenza il Presidente assume i provvedimenti di competenza del Consiglio sottoponendoli a ratifica nella prima riunione successiva. 

Art. 9 - Il Vice Presidente - Il Vice Presidente agisce in stretta collaborazione con il Presidente e lo sostituisce in ogni suo compito ogni qualvolta questi sia impedito all'esercizio delle proprie funzioni o quando ne venga espressamente delegato.

Art. l0 - Il Segretario - Il Segretario redige i verbali dell'Assemblea e delle sedute del Consiglio Direttivo. Redige il protocollo della corrispondenza ed il Registro dei Soci. Cura l'inventario di tutti i beni dell'Organizzazione. In stretta collaborazione con il Presidente da esecuzione delle deliberazioni del Consiglio Direttivo.

Art. 11 - Il Tesoriere - Il Tesoriere cura la gestione della cassa del GAP e ne tiene la contabilità, effettua le relative verifiche e la tenuta dei libri contabili. Provvede alla compilazione del bilancio consuntivo annuale e del bilancio preventivo da sottoporre all'approvazione dell'assemblea dei Soci, previo parere favorevole del Collegio dei Revisori dei Conti (se previsto).

Art. 12 - Il Collegio Revisori dei conti - L’Assemblea dei Soci può istituire il Collegio dei Revisori dei conti. E’ composto da tre membri e costituisce l'Organismo di controllo. I componenti di tale Organismo sono eletti dall'Assemblea dei Soci e possono essere scelti anche al di fuori dei Soci, con l'esclusione dei membri del Consiglio Direttivo. Verifica la regolarità della gestione amministrativa, fiscale e contabile dell'Associazione, controllando periodicamente la regolare tenuta formale e sostanziale dei libri sociali. Ha il potere di richiamare il consiglio direttivo ai suoi obblighi, qualora rilevi, in occasioni di ispezioni e controlli, irregolarità di ordine contabile. Redige la relazione annuale da allegare al bilancio preventivo e consultivo, trascritta sull’apposito Registro dei Revisori dei Conti. I membri dell'Organismo di controllo possono partecipare alle riunioni del Consiglio Direttivo con parere consultivo.

Art. 13 - Il Patrimonio, Le Entrate - Il patrimonio del GAP è costituito da: beni mobili, immobili e fungibili e denaro pervenuti al GAP per erogazione, donazione o successione; i beni di ogni specie acquistati dall'Associazione sempre destinati alla realizzazione delle sue finalità, i fondi di riserva costituiti da eccedenze di bilancio. Le entrate dell'Organizzazione sono costituite da: quote associative; utili derivanti dall’organizzazione di manifestazioni e dallo svolgimento di attività commerciali e produttive marginali; contributi ordinari e straordinari di coloro che partecipano alle varie attività ed iniziative promosse dall’associazione; proventi derivanti dal proprio patrimonio; contributi di privati; contributi dello Stato, di Enti, di organismi internazionali o di Istituzioni pubbliche; donazioni e lasciti testamentari; rimborsi derivanti da convenzioni; ogni altro tipo di entrata che concorra ad incrementare l’attivo sociale.

Art. 14Bilancio - Il Bilancio del GAP è annuale e decorre dal 1 Gennaio al 31 Dicembre di ciascun anno (anno sociale). Il Bilancio consuntivo contiene tutte le entrate e le spese relative al periodo di un anno, i beni, i contributi e lasciti ricevuti e le spese per capitoli e voci analitiche. Ogni anno devono essere predisposti dal Consiglio Direttivo i bilanci preventivo e consultivo, da sottoporre ad approvazione all’Assemblea. I bilanci devono essere portati a conoscenza del Collegio dei Revisori dei conti (se previsto) almeno 30 giorni prima della presentazione all’Assemblea. E' fatto divieto di distribuire, anche in modo indiretto, eventuali avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitali durante la vita dell'Associazione. Gli utili o gli avanzi di gestione saranno totalmente reinvestiti nell'Associazione per la realizzazione delle attività istituzionali.

Art. 15 - Modificazioni dello Statuto - Lo Statuto vincola alla sua osservanza gli aderenti al GAP. Esso costituisce la regola fondamentale di comportamento dell'attività del GAP stesso. Il presente Statuto può essere modificato con deliberazione dell'Assemblea straordinaria validamente costituita con la presenza dei tre quarti degli associati, approvata con la maggioranza dei presenti.

Art. 16 - Scioglimento del GAP - Lo scioglimento del Gruppo Alpinistico Presolana è deliberato dall'Assemblea straordinaria con il voto favorevole di almeno tre quarti degli associati. In questo caso l’Assemblea nominerà un Garante, depositario del Patrimonio del GAP, in attesa della ripresa dell’attività. Trascorso un periodo di due anni, se il GAP non si fosse ricomposto e ripreso l’attività, verrà definitivamente sciolto e i beni rimanenti dopo la liquidazione saranno devoluti ad altre Associazioni operanti in identico od analogo settore, indicati dall’Assemblea. E' fatto divieto di distribuire anche in modo indiretto utili o avanzi di gestione agli Associati.

Art. 17 - Disposizioni finali - Per quanto non è espressamente previsto dal presente Statuto, si fa riferimento alle leggi vigenti in materia, con particolare riferimento al Codice Civile, alla Legge Regionale 28/ 1996 e alle eventuali successive variazioni.